Dove dormire a Vilnius – Guida per diversi budget (e viaggiatori)

Dove dormire a Vilnius – Guida per diversi budget (e viaggiatori)

Hai deciso di fare un tour delle capitali baltiche. O sei curioso di ammirare dal vivo quello che è considerato uno degli alberi di Natale più luminosi al mondo. O semplicemente hanno aperto una nuova rotta low-cost dall’aeroporto della tua città verso la Lituania e ti sei domandato “Perché no?”

Qualunque sia la ragione che ti porti a Vilnius, molto probabilmente ci passerai almeno una notte. E in ogni viaggio, breve o lungo che sia, la scelta dell’alloggio è fondamentale. 

Avendo vissuto nella capitale Lituana per 4 mesi, ed essendoci poi tornata diverse volte dal mio rientro in Italia, sono qui per darti tutti i miei consigli su dove dormire durante il tuo viaggio a Vilnius.

In questo articolo troverai:

  • Una panoramica generale sulle zone da considerare nel prenotare il tuo alloggio a Vilnius
  • Tre strutture, personalmente testate, consigliate per diverso tipo di budget e di viaggiatore.
Una via del centro di Vilnius

DOVE DORMIRE A VILNIUS: UNA PANORAMICA GENERALE

Vilnius non è certo una metropoli (conta circa 560 000 abitanti), ma non è nemmeno così piccola da rendere ininfluente la zona in cui si sceglie di alloggiare.

Partendo dal presupposto, che dipende tutto dal tipo di viaggio che stai affrontando, dalle tue esigenze personali e di itinerario, ecco quali sono, per me, le zone migliori in cui cercare un posto in cui dormire:

Dove dormire a Vilnius: una mappa
LA ZONA MIGLIORE

La zona indicativamente cerchiata in rosso è la città vecchia, ovvero il centro storico di Vilnius. Patrimonio dell’Unesco, è una delle principali attrazioni della città. Sicuramente, come nella maggior parte dei luoghi del mondo, la scelta ideale di tutti i viaggiatori.

Eppure, nella mia personale classifica non è al primo posto. O meglio, non tutta al primo posto. La zona ideale, per me, resta l’area indicativamente indicata dal rettangolo blu. Perché?

Si trova alle porte della città vecchia, ma anche molto, molto vicina alle stazioni degli autobus e dei treni.

Un hotel nella zona rossa, si troverà comunque a una distanza percorribile a piedi (o in autobus, ma forse fate prima a piedi). Tuttavia, avere la stazione a due passi fa davvero la differenza. I motivi sono principalmente due:

  • Il meteo non sarà sempre tuo amico, indipendentemente dal periodo in cui visiterai Vilnius. In inverno fa freddo e in estate la pioggia può soprenderti quando meno te l’aspetti. Non vuol dire che non ci siano mai il sole o temperature piacevoli, ma che il tempo è piuttosto imprevedibile. Non appena giunti in città per raggiungere l’ hotel vicino la cattedrale, ringrazierai di non essere costretto a fare 20 minuti a piedi sotto la pioggia, o di dover aspettare l’autobus con temperature sotto lo zero.
  • Capirai che per visitare la capitale lituana, bastano un paio di giorni. E allora vorrai fare un salto nella vicina Trakai, un borgo medievale in mezzo ai laghi, o una gita fuori porta a Kaunas, città in cui ho lasciato parte del mio cuore. In più la stazione è il principale punto di snodo degli autobus urbani (a Vilnius non c’è la metropolitana) con i quali raggiungere posti più distanti come la TV tower.
Un modellino della stazione dei treni di Vilnius, all’interno della stazione stessa. Immagine presa da Wikimedia Commons
DUE VALIDE ALTERNATIVE

Se la zona blu e la zona rossa rappresentano rispettivamente la mia prima e la mia seconda scelta, nella cartina ho voluto evidenziare due opzioni alternative (verde e giallo).

Naujamiestis è la città nuova, un quartiere residenziale ideale per chi cerca una zona più tranquilla e meno turistica, dove ci sono hotel e appartamenti moderni e spesso green.

Se siete a Vilnius per un viaggio di lavoro, molto probabilmente passerete gran parte del vostro tempo nel quartiere commericale, per questo la soluzione ottimale è di cercare il vostro hotel a Šnipiškės.

DOVE DORMIRE A VILNIUS: TRE SOLUZIONI PER TASCHE (E VIAGGIATORI) DIVERSI

Quelle che vi propongo sono tutte strutture personalmente testate in maniera indipendente per esigenza di viaggio. E si, si trovano tutte nella zona blu.

SOLUZIONE #1 – BUDGET RISTRETTO/VIAGGIATORE AVVENTUROSO

Siete viaggiatori low-cost, oppure persone che amano incontrare gente nuova e diversa, magari condividendo due chiacchiere mentre si pianifica l’itinerario della giornata. O magari siete entrambe le cose.

In questo caso, saprete meglio di me (e se non lo sapete, state per scoprirlo) che il vostro migliore amico è l’ostello. 

Ne ho provati di diversi a Vilnius, ma il migliore resta il B&B&B&B&B (si, con tutte queste B). 

PRO: ottimo rapporto qualità/prezzo, biancheria da letto pulita e già sistemata, arredamento moderno, armadietti con chiave, bagni puliti e in sufficiente quantità, staff giovane e disponibile.

CONTRO (a voler cercare il pelo nell’uovo): si trova al di sopra di un ristorante e un bar (entrambi convenzionati con l’ostello) dove nel weekend sono organizzati eventi e feste. Se avete il sonno leggero, avete due alternative: o i tappi per le orecchie o di buttarvi in pista; non ci sono ascensori, quindi sappiate che dovrete salire un paio di rampe trascinandovi tutto ciò che vi portate dietro.

PREZZO MEDIO: 9€/notte – posto letto in dormitorio.

Si, hanno una pista da skateboard. Immagine presa da Booking.com

SOLUZIONE #2 – BUDGET NELLA MEDIA/VIAGGIATORE LOCAL

Vi piace entrare in contatto con la cultura locale dei posti che visitate, scoprendo abitazioni tipiche, chiacchierando con gli abitanti del posto (che spesso sono quelli che affittano le abitazioni tipiche), trascorrendo ore nei supermercati per scoprire nuovi prodotti o vedere come cambiano i nomi di marche che ci sono anche nel vostro Paese.

La soluzione ideale, in questi casi sono le guesthouse o gli appartamenti su Airbnb. Dalla mia esperienza posso dire che le prime non sono molto diffuse nella capitale lituana, mentre i secondi sono in rapida crescita.

Quello che vi voglio suggerire io, invece, è di prenotare il vostro soggiorno in un loft. Vilnius è una città in continua rinnovazione e mentre cercavo un posto in cui viverci per 4 mesi, sono rimasta sorpresa dalla quantità di loft/monolocali presenti nei diversi quartieri.

Perché? Hanno tutti la stessa identica struttura: arredamento moderno, solitamente sui toni del bianco e del nero, con bagno e cucina nella parte inferiore e camera da letto su un soppalco.

Ho dormito per qualche notte qui .

PRO: il proprietario Algis parla inglese, è molto gentile e disponibile, il palazzo è dotato di ascensore, l’appartamento di utensili ed essenziali per la cucina.

CONTRO: c’è stato una piccola e civile discussione con il proprietario perché, non riuscendomi a raggiungere telefonicamente e volendo sapere l’orario della mia partenza (non sapevo di preciso a che ora avrei lasciato l’appartamento, ma avevo precedentemente garantito di farlo prima del check-out), è entrato nel loft lasciandomi un biglietto chiedendomi di informarlo. Ci siamo chiariti e considero la sua azione in buona fede, (ha affermato di aver bussato più volte prima di permettersi di entrare). Gli ho spiegato che se non ha ricevuto risposta potevo essere a letto o in doccia, e non necessariamente assente, ritrovandomelo poi all’improvviso davanti.

Sono convinta che si sia trattato di un semplice malinteso, che non penalizza l’esperienza complessivamente positiva che ho avuto alloggiando nel suo loft. Ma ci tengo a raccontarlo perché potrebbe succedere a chiunque e ovunque e se è qualcosa che potrebbe darvi fastidio, potreste magari avvisare in anticipo di non voler essere disturbati durante il vostro soggiorno.

PREZZO MEDIO: 40€/notte – per due persone

Vista all’alto di mie cianfrusaglie sparse per il loft

SOLUZIONE #3 – BUDGET FLESSIBILE/VIAGGIATORE COMODO

Se non avete particolari problemi di portafogli e considerate fondamentali elementi come arredamento moderno, palestra, navetta aeroportuale e la classica colazione continentale, a Vilnius (e un po’ ovunque) avete ampia scelta.

Personalmente vi consiglio l’Old Town Trio dove potete trovare tutti i servizi elencati qui sopra (alcuni a pagamento come la palestra e la navetta).

PRO: posizione strategica, buona colazione inclusa, camere moderne e pulite con set di cortesia.

CONTRO: lo so, parlo sempre di ascensori, ma credo sia importante per chi ha una mobilità ridotta, anche se solo temporaneamente. Quindi no, qui non c’è. Però i piani da fare per le scale sono solo due, anche se la vostra stanza risulterà al terzo piano (in Lituania il piano terra è considerato primo piano).

PREZZO MEDIO: 95€/notte – camera doppia

La hall dell’hotel. Fonte Booking.com

BONUS: DOVE PRENOTARE E UN PICCOLO SCONTO

Ho sempre prenotato la gran parte dei miei alloggi tramite Booking.com.
Credo sia uno dei portali migliori per poter cercare l’alloggio che si desidera, rispetto alle caratteristiche che si richiedono e al budget di cui si dispone. 

Non lo dico perché mi pagano per farlo (e avendo appena lanciato il blog farei anche ridere a doverlo specificare), ma perché cerco di parlarvi sempre di ciò che ho sperimentato prima su me stessa.

Però se decidete di prenotare il vostro prossimo alloggio su questa piattaforma, potremmo entrambi ricevere un bonus di 15€ usando questo link.

Se ti sono stati utili i miei consigli, o vuoi farmi qualche domanda, lasciami pure un commento, mi farebbe davvero piacere 🙂

Print Friendly, PDF & Email


8 thoughts on “Dove dormire a Vilnius – Guida per diversi budget (e viaggiatori)”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: